Qual è lo scopo del commercio internazionale?

Gli scambi commerciali tra le nazioni è uno strumento essenziale che permette ai paesi per ottenere beni e servizi vari che non esistono all'interno dei suoi confini, sia perché questi beni non sono nativi o la mancanza di tecnologia. Inoltre il commercio può essere un'azione diplomatica tra le nazioni che cercano sostegno tra loro o arma di guerra per punire o punire le nazioni con differenti ideologie.

Pro e contro

In alcuni casi, il commercio internazionale è essenziale per ottenere un prodotto o una risorsa che non esiste all'interno del territorio sovrano. Ad esempio, il Medio Oriente, ha vaste risorse petrolifere. del mondo più dipendenti commercialmente su questi paesi in materia di questa risorsa per la produzione di combustibile. Questa carenza di risorse accoppiato con la necessità di alcuni paesi a possedere ha portato a guerre nel corso della storia, ogni volta che hai rotto patti commerciali.

mantenere la pace

Alcuni paesi commerciano tra loro solo per mantenere buone relazioni indipendentemente dal fatto che importati o esportati. In precedenza, come un mestiere, alcuni paesi o tribù hanno dovuto pagare un tributo di oro o di qualche altra merce di valore, al fine di entrare in un altro paese, sia di continuare a viaggiare o per scopi commerciali. Un accordo commerciale fiorente è uno dei primi segni di relazioni positive tra le nazioni.

commercio specializzato

Alcuni paesi commerciano con gli altri per beni particolari, o perché hanno la tecnologia per la produzione di questi beni stessi o perché altri paesi queste merci sono più convenienti. Ad esempio, un Paese in grado di produrre mobili di alta qualità per i televisori. Un altro paese potrebbe aver trovato un modo per produrre ottimi televisori ad alta definizione che entrano nel mobile. Sarebbe utile per entrambi i paesi il commercio con l'altro, a causa della produzione di beni diversi ma complementari.

Commercio come arma

Commerciali o non commerciali possono essere usati come arma per danneggiare un Paese competitivo o bellicoso. Il più potente, nel corso della storia, le nazioni hanno usato queste sanzioni economiche (in particolare il blocco e il divieto di commercio) con gli altri paesi per costringerli a cambiare il comportamento. Altre volte, alcuni paesi hanno firmato accordi commerciali con i nemici dei loro nemici che possono usare armi nucleari contro l'altro. Gli Stati Uniti hanno utilizzato sanzioni economiche in numerose occasioni di sospendere scambi con i paesi sospettati di attività terroristiche. le sanzioni economiche contro una nazione può essere lento o inefficace, se diverse altre nazioni non condividono.

commercio unificazione

Il commercio può servire come un grande nesso. nazioni vicine hanno condiviso obiettivi simili e limiti e le imprese in grado di creare le valute e le politiche commerciali comuni al fine di promuovere le agende di tutti i partecipanti. In Europa, nel 2002, per esempio, 12 nazioni ha iniziato ad usare una moneta comune, l'euro, che oggi è più quotato rispetto al dollaro statunitense.