Perché “come si fa” non è sufficiente

Mi piace per ottimizzare i miei metodi di lavoro, per quanto posso. E 'davvero impressionante quando posso trovare anche un piccolo modo per migliorare i miei metodi di lavoro, risparmiando così qualche tempo, mentre farlo.

Una parte di questo processo è imparare cose nuove sulla produttività per tutto il tempo. Il mio modo preferito per farlo è attraverso la lettura di libri.

Tuttavia, a volte le cose non hanno funzionato come speravo e questo è accaduto soprattutto quando ero attuare ciò che avevo imparato in pratica.

Naturalmente, questo mi ha fatto confuso e talvolta anche infastidito: mi aveva passato il tempo leggendo e imparare qualcosa, che non ha funzionato in un vero e proprio scenario di vita.

Quindi la domanda è stata: stavo leggendo i libri per nulla, se non ha funzionato il modo in cui speravo?

“Come si fa” è solo una parte del pacchetto.

Quello che ho capito è che mi è stato vedere solo una parte del “pacchetto”.

Vedete, stavo sottolineando il “come” parte della soluzione. E anche se il “come” si dà le istruzioni passo-passo, non basta: è solo una parte del quadro più ampio.

Sapevo che, al fine di padroneggiare una nuova tecnica, ho dovuto anche cambiare i modi ho implementato la tecnica nella mia vita di tutti i giorni.

Ho anche capito che non potevo semplicemente estrarre il “come” fuori dal quadro generale e ignorare le altre aree importanti della tecnica allo stesso tempo.

Questo sarebbe solo lasciarmi confuso - e infastidito - quando qualcosa ha promesso non funzionava.

Sei troppo sfocata?

Quando ho iniziato ad analizzare perché qualcosa ha funzionato e perché qualcosa non ha fatto, ho finalmente capito che cosa stava causando i risultati non soddisfacenti: la messa a fuoco.

Prima di tutto, il mio obiettivo era troppo stretta, quando stavo solo cercando di implementare il “come”. Nel processo, avevo perso le altre domande critiche che ho dovuto chiedere a me stesso in sede di attuazione del nuovo modo di lavorare.

D'altra parte, la mancanza di messa a fuoco è stato anche il motivo per cui non è stato sempre i risultati che avrebbe dovuto avere: ho lasciato le distrazioni per sorpassare la mia concentrazione e questo ha reso più difficile per attuare la roba imparato in pratica.

Così, ora che sapevo le ragioni - di messa a fuoco, che era troppo stretta e la mancanza di concentrazione. Ho dovuto trovare un modo per risolvere la situazione e ripensare i miei metodi di lavoro con due domande importanti.

Perché non basta chiedere “come”?

Invece di concentrarsi solo sul “come,” ho avuto anche sapere il “quando” e “dove”. Sapevo che se ero in grado di rispondere a queste tre domande, sarei in grado di attuare queste nuove strategie con successo nella pratica.

Per esempio, una delle tecniche di grande produttività è quello di pianificare la vostra giornata e il vostro settimana di anticipo. Ora, potrei essere solo concentrandosi sul “come” parte, ma senza una corretta messa a fuoco - rispondendo quando e dove - non sarei in grado di fare questo piano con successo.

Se vorrei solo cercare di fare la pianificazione, quando c'è la televisione a fare rumore sullo sfondo, mio ​​figlio appeso sulla manica o mia moglie a parlare con me, allo stesso tempo, sarebbe ovvio che non sarei riuscito con la mia pianificazione .

D'altra parte, se ho preso il tempo di capire la mia “quando” (quando faccio la progettazione) e “dove” (nel quale luogo fisico faccio la pianificazione), vorrei avere più successo e vorrei essere in grado di vedere i risultati che erano stati promessi (da un libro, post sul blog, articolo, ecc ...).

Si dovrebbe provare anche questo: non basta chiedere come fare qualcosa, ma anche, quando e dove farlo. In questo modo si è in grado di vedere il quadro più ampio e si hanno maggiori probabilità di successo.

Fare le domande giuste - step-by-step

Con le seguenti operazioni, si è in grado di ottenere risultati migliori e il tempo speso per la lettura di un libro o di un post non è sprecato.

  • Vedere i risultati attuali. Se non stanno ottenendo i risultati desiderati, è il momento di fare analisi su quello che sta succedendo. Stai concentrandosi su solo il “come” parte della soluzione?
  • Chiedi “quando” e “dove”. Rispondendo a queste domande, si sta anche concentrando su modo più sano che da solo chiedendo “come”. Per esempio, nel mio esempio di pianificazione settimanale / giornaliero, lo so che i migliori risultati che ottengo sono quando ho in programma la mia settimana quando gli altri dormivano (durante le prime ore del mattino, la domenica). So anche, che da quando è tranquillo nella nostra casa, sono in grado di concentrarsi abbastanza bene sul nostro tavolo della cucina, dove il mio computer portatile (temporaneamente) risiedeva. Tuttavia, si potrebbe trovare altre opzioni convincente pure. Forse il tuo “quando” è in qualche momento durante il pomeriggio e la tua “dove” è nel negozio di caffè, in una biblioteca o fuori nella natura. Solo tu puoi rispondere a queste domande.
  • Evitare la tentazione di correre. So che sto pompato dopo aver letto un libro: sono pronto a mettere le cose in azione subito! Tuttavia, questa non è la strategia ottimale e di altri fattori importa troppo. Nel mio caso, mi piace scoprire il momento giusto e il luogo di implementare le cose che ho imparato.

Si dovrebbe fare anche questo: capire il momento ottimale e il luogo di attuare ciò che avete appena letto e imparato. In questo modo si stanno ottenendo i migliori risultati - senza la frustrazione e la distrazione.

Conclusione

Imparare nuovi modi di lavorare è divertente. Tuttavia, concentrandosi su solo il “come” parte non è sufficiente, si devono trovare le risposte alle domande “quando” e “dove” pure.

In questo modo, si è più successo in sede di attuazione della nuova tecnica nella pratica.

Oltre a voi: Ti chiedi “quando” e “dove”, in sede di attuazione di una nuova strategia in pratica?

In primo piano di credito foto: Il giovane studente con un'espressione pensierosa seduto a una scrivania su alcuni libri con le linee ed i simboli aggrovigliati che esce dalla sua testa tramite Shutterstock