Le storie di questi 5 atleti motiverà ognuno di voi

Basti pensare alcune delle sfide cui sono confrontati gli atleti. Possono fare i conti con gli orari estenuanti di allenamento, partite perse, lesioni, mancate pietre miliari, fallimenti strazianti, e le avversità personali. Se sono donne che possono avere ad affrontare i problemi di salute legati al abitudini alimentari irregolari e le mestruazioni che a loro volta possono aggravare la perdita ossea. Qui ci sono storie di 5 atleti che hanno affrontato enormi sfide e ha rifiutato di essere battuto. Se queste storie non riescono a motivare, quindi non so che cosa!

1. Kieran Behan, ginnasta.

Immaginate di essere detto che non si sarà mai camminare di nuovo! Questo era quello che i medici hanno detto Kieran dopo hanno rimosso un tumore dal suo fianco, all'età di 10. L'operazione è andata male, così male infatti, che si svegliò urlando di dolore da enormi danni ai nervi. Fino ad allora, era stato pazzo di ginnastica ed era determinato a diventare un campione olimpico. Ma come poteva farlo quando non riusciva nemmeno a camminare ora ed è stato costretto su una sedia a rotelle?

Kieran stava per mostrare loro e cominciò la lunga strada della ripresa. E 'stato 15 mesi in una sedia a rotelle, ma ha perseverato ed è tornato in palestra. Ma nel giro di pochi mesi e scivolò dalla barra in alto e sostenuto una ferita alla testa terribile. Era così gravemente ferito che frequenti blackout è successo quando ha letteralmente sbatté le palpebre. Ha perso un intero anno di scuola, ma la palestra era cenno di nuovo. Questa volta, però, ha dovuto superare le sfide di quella ferita terribile. Ha dovuto riqualificare il suo cervello e ottenere indietro il suo coordinamento. E 'tornato a scuola con un bastone da passeggio e fu crudelmente insultato dai suoi compagni di classe.

E poi lo ha portato tre anni per tornare a dove era stato prima dell'incidente terribile. Ma ha subito diverse fratture. Poi un altro colpo è venuto quando il suo ginocchio scattò solo dopo essere stato selezionato per i Campionati Europei. Behan ha detto che quando era sul punto di rinunciare.

Ma non ha mai mollato ed è riuscito a diventare il piano Cup World Challenge champion.in 2011, e il suo più grande momento di gloria è stato quando si è qualificato per le Olimpiadi di Londra 2012. Era diventato un atleta olimpico dopo essere stato attraverso il dolore terribile, trauma e battute d'arresto. Una gloriosa esempio dello spirito olimpico.

2. Michael Jordan, giocatore di basket.

“Quando sei in un ritmo durante la stagione, si sta andando a fallire sette volte su 10,” - Mark Texeira, Yankees

Michael Jordan è stato elogiato ai cieli ed è spesso indicato come il miglior giocatore di basket di tutti i tempi. Egli attribuisce il suo successo ai suoi molti fallimenti perché si è fatto lo fecero provare ancora più difficile. Certamente non lo scoraggiano. Quando era molto giovane, non era anche pensato di avere un grande talento. E 'stato tagliato dalla squadra di basket del liceo. Egli ha effettivamente contato i suoi fallimenti e comprendono 300 partite perse e lui ha perso prendendo il gioco vincente colpo 26 volte. La maggior parte dei campioni sono scoraggiati e demotivato da fallimenti ma Michael Jordan aveva l'atteggiamento giusto e considerato come la ricetta per il suo successo.

“So che la paura è un ostacolo per alcune persone, ma per me è solo un'illusione ... .. La mancata mi fa sempre impegnarsi di più sulla prossima occasione.” - Michael Jordan.

3. Bethany Hamilton, surfista.

Bethany Hamilton è cresciuto alle Hawaii, quindi non è sorprendente apprendere che all'età di 7, lei era già in grado di navigare le onde. Nel 2003, una terribile tragedia ha colpito quando un po 'squalo fuori il braccio sinistro. Come si riprese, ha fatto due promesse a se stessa. La prima era che non avrebbe lamentarsi sua terribile disgrazia e la seconda era che lei sarebbe tornare sulla tavola da surf. Un'altra persona sarebbe stato dimesso al fallimento. Ma non Bethany Hamilton. Dopo soli 26 giorni, è stata di nuovo il surf! Lei è ora classificato come tra i migliori 50 surfiste del mondo. Inoltre ha vinto il primo premio nella divisione delle donne Explorer dei Campionati Nazionali NSSA.

Ha superato molti ostacoli prima di diventare di successo come un surfista armata. Aveva momenti di pura frustrazione quando si regola per la sua disabilità. L'incidente è stato determinante nel contribuire a superare i momenti difficili, ma soprattutto le ha insegnato come sconfiggere la sua paura nei momenti di paura. Ha dedicato gran parte della sua vita ad essere un modello per i giovani amputati. Lei è diventata una fonte di ispirazione per molte ragazze che passano attraverso l'amputazione e l'adolescenza attraverso i suoi Amici di Betania carità. AnnaSofia Robb e Dennis Quaid hanno recitato nel film Soul Surfer (2011), che è stato ispirato dalla storia incredibile di Bethany.

4. Muhammad Ali, pugile.

“Chi non è il coraggio di correre dei rischi compirà nulla nella vita.” - Muhammad Ali

Considerato come il più grande pugile di tutti i tempi, Muhammad Ali ha vinto molti reparti, come il guanto d'oro e una medaglia olimpica d'oro ai giochi del 1960 a Roma. Egli ha ispirato molte persone con la sua carriera e il suo modo di vita. Dopo il ritiro dal ring, ha dedicato la sua vita alla filantropia e beneficenza, in particolare quelli connessi con la malattia di Parkinson di cui soffriva. Muhammad Ali non era estraneo a rischiare. A partire dai primi anni 12, quando qualcuno ha rubato la sua moto, era determinato ad assumere eventuali ladri future, così ha imparato a combattere.

Molti atleti passano attraverso un processo molto difficile, di affrontare il perfezionismo e la loro paura del fallimento. Questo spesso impedisce loro di raggiungere il loro pieno potenziale. Qualsiasi cosa meno di perfezione e vincente viene contato come fallimento. Ciò che gli atleti non vogliono che accada spesso lo fa perché sono ossessionati dalla paura di sbagliare. Questa mentalità si traduce in più la tensione, l'indecisione e di essere troppo prudenti. Muhammad Ali è stato un superbo esempio di prendere rischi calcolati ed è rimasto una fonte d'ispirazione per molte generazioni.

5. Michael Phelps, nuotatore.

Michael Phelps è considerato il più grande nuotatore olimpionico di tutti i tempi. Tutti pensavano che nessun nuotatore sarebbe in grado di vincere 8 medaglie d'oro in un solo Olimpiadi. Michael ha fatto proprio questo e lui ha 19 medaglie olimpiche, di cui 15 d'oro! La cosa notevole di lui è che da bambino soffriva di ADHD ed era in cura per un po 'di quel tempo. La maggior parte della gente suppone che le persone con ADHD soffrono di irrequietezza, impulsività e una capacità di attenzione. Ma hanno anche una incredibile capacità di rimanere hyperfocused un'attività che sono appassionati. Michael è stato in grado di utilizzare questo con enorme successo. Incanalando la sua energia e la messa a fuoco, è stato in grado di sfruttare il lato positivo di ADHD.

Phelps ha dimostrato che può battere i nuotatori più disciplinati e più forti del mondo ed è un esempio ispiratore per chi soffre di un disturbo mentale o altra disabilità. Lui ha un altro segreto, nel senso che utilizza il potere di visualizzare il successo prima di iniziare qualsiasi nuotata. Ha iniziato questo processo quando aveva solo 7 anni. Si rese conto non c'erano limiti per il successo e una volta che si sono appassionati vostro obiettivo, niente può fermare.

“Nessuno sta per mettere un limite a quello che sto facendo. Ho intenzione di fare quello che voglio fare, quando voglio farlo. È così che ho sempre lavorato. Se voglio qualcosa che sto per andare a prenderlo.”- Michael Phelps.

Se vi sentite stanchi o scoraggiati dopo la prossima maratona, basta pensare a uno di questi campioni ispirazione in realtà prima di rinunciare!

.