Definizione della legge di Pari Opportunità

I dipendenti hanno diritto secondo la legge per lavorare in un ambiente privo di molestie, discriminazioni e disparità di trattamento. Legge Pari opportunità di lavoro specifica che è illegale discriminare i dipendenti e candidati per motivi, categorie o caratteristiche come sesso, religione, razza, disabilità o età. Anche se queste leggi sono in atto, i datori di lavoro devono avere un certo numero di dipendenti.

Le leggi applicabili

Diverse leggi promuovono pari opportunità di lavoro e vietano la discriminazione sul lavoro. Il Civil Rights Act del 1964 proibisce la discriminazione sul lavoro basata sulla razza, colore, religione, sesso o origine nazionale. L'Equal Pay Act del 1963 promuove la parità retributiva tra uomini e donne che svolgono un lavoro analogo nello stesso stabilimento. Gli americani with Disabilities Act vieta la discriminazione sul lavoro nei confronti delle persone con disabilità. The Age Discrimination Act del 1967 tutela i diritti dei lavoratori che sono 40 anni di età o più.

autorità governativa

L'autorità governativa che regola e fa rispettare le leggi di pari opportunità di lavoro è la Commissione sulla pari opportunità degli Stati Uniti. La Commissione ha il potere di risolvere le controversie tra le teste discriminatori e dei lavoratori, valutando le accuse di discriminazione e di deposito di azioni legali per tutelare gli interessi dei singoli e del pubblico.

lo scopo

Lo scopo delle leggi di pari opportunità di lavoro è quello di vietare le pratiche discriminatorie contro i candidati di lavoro e dipendenti. Queste leggi promuovere la parità sul posto di lavoro per quanto riguarda la responsabilità, la compensazione, le opportunità di crescita e un trattamento equo. leggi sul lavoro forniscono anche gli organismi di parità che disciplinano l'autorità legale di porre rimedio atti di discriminazione sul posto di lavoro, presentando accuse civili e penali contro i datori di lavoro che hanno violato la legge.

i datori di lavoro coperto

Non tutti i datori di lavoro sono tenuti a rispettare le leggi di pari opportunità di lavoro. Nella maggior parte dei casi, le leggi si applicano ai datori di lavoro con 15 o più lavoratori. Le leggi contro la discriminazione di età si applicano ai datori di lavoro con 20 o più dipendenti. Inoltre, un solo dipendente, un candidato di lavoro, un ex dipendente o un professionista ha diritti in base alla legge. Imprenditori indipendenti non sono considerati dipendenti. leggi uguaglianza alle imprese e datori di lavoro privati, governi statali e locali, agenzie governative federali, agenzia di lavoro, sindacati e comitati si applicano apprendimento comune.