Che cosa è un governo federalista?

La formazione degli Stati Uniti d'America, o meglio, la scelta di ribellarsi contro la Gran Bretagna è stato guidato da un gruppo di politici che hanno favorito un governo federale sopra la monarchia a pagare le tasse. La rappresentazione dei membri della popolazione era una preoccupazione centrale dei federalisti e una pietra angolare delle loro credenze.

federalismo

Il federalismo, nel suo senso più elementare, è una forma di governo in cui v'è un equilibrio di potere tra i governi locali e il governo nazionale generale. In America questo si manifesta come gli Articoli della Confederazione, che si è concentrata sulla limitazione del potere nel Congresso Continentale. Questa forma di governo è il fondamento della Costituzione degli Stati Uniti e tutte le leggi create da allora in poi. Le fasi iniziali del federalismo è durato fino al 1790, quando il primo partito federalista è stata fondata da Alexander Hamilton.

John Marshall e dual il federalismo

Il federalismo, se ben pensato, al momento, non ha previsto diversi problemi che ogni stato e il governo federale la competenza condivisi. John Marshall, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha svolto un ruolo attivo nella espandere il ruolo del governo nazionale nel XIX secolo con le decisioni in casi come McCulloch contro Maryland e Gibbons contro Ogden. Roger B. Taney, il successore di Chief Justice Marshall in panchina, sembrava diversa e le decisioni prese al governo federale solo i poteri elencati nella Costituzione. Questo il federalismo "duale" è durato fino al 1933.

federalismo cooperativo

L'inizio della Grande Depressione significava la fine della doppia federalismo. Il "New Deal" attuato dal presidente Franklin Roosevelt ha ampliato il governo federale ulteriormente nella vita dei cittadini di quanto non fosse mai stato prima. Questa nuova governi locali cooperativa federalismo sollevate allo stesso livello di importanza, come il governo statale e federale. Sempre in questo periodo, il governo federale ha ottenuto un maggiore controllo su fondi con l'introduzione di un sistema di borse di studio in cui il governo federale controllava i principati consiguieran finanziamento quando questo usato per essere controllato dagli stati.

nuovo il federalismo

Con l'elezione di Ronald Reagan alla sede della presidenza nel 1981 è arrivata l'introduzione del nuovo federalismo. Questo è stato visto come un ritorno dei diritti degli Stati. i diritti di distribuzione del sussidio erano state rimosse nel New Deal sono stati in parte restaurati, quando Reagan implementato le "sovvenzioni globali" che gli stati sono stati autorizzati a distribuire a loro discrezione.