Realtà spaventosi dell"industria del cioccolato

Essendo a conoscenza delle realtà del settore del cioccolato e il suo uso triste del lavoro minorile, A volte mi sono trovato in una posizione scomoda nel negozio di alimentari. Fissando il ripiano tenendo le barrette di cioccolato e cacao in polvere i miei occhi hanno vagato avanti e indietro dal cioccolato del commercio equo e dei marchi regolari. C'è spesso una grande differenza di prezzo. Guardo il mio carrello e calcolare mentalmente il prezzo di ciò che ho già. Ho abbastanza soldi per comprare il più costoso fiera del cioccolato del commercio?

In questo momento, penso alla schiava del lavoro minorile che troppo spesso accade alle piantagioni di cioccolato. So anche che alcuni agricoltori non fanno abbastanza per comprare necessità semplici per le loro famiglie. A volte i loro figli sono fuori mettendo pesticidi e altri prodotti chimici in fattoria senza un adeguato equipaggiamento protettivo. A volte i ragazzi sono tenuti in cattività e non pagati per il lavoro massacrante e il trattamento straziante. Che, tra l'altro, descrive la schiavitù. Il Dipartimento di Stato stima che 15.000 bambini di età compresa tra 9 e 12 anni sono stati costretti in schiavitù il cotone, caffè e cioccolato piantagioni negli ultimi anni in Costa d'Avorio settentrionale.

Io sono solo un consumatore effettuare un acquisto semplice. Ma mentre una sola goccia di pioggia non può innaffiare un deserto, mi piacerebbe essere parte di una pioggia crescente di persone interessate che cercano di fare scelte migliori.

Tuttavia, ogni volta che ci si avvicina a un tema come il commercio equo, ci si rende conto rapidamente i diversi punti di vista del tema. Tuttavia, il principio generale del commercio equo è semplice, dare un prezzo equo agli agricoltori. L'industria del cioccolato rende un profitto pesante. Il commercio equo cerca di promuovere la condivisione di alcuni di quel profitto con gli agricoltori. Posso capire e apprezzare questo principio, anche se i pro ei contro di fare che questo accada è spesso più complicato di quanto a prima vista.

Ad esempio, molti esperti non necessariamente promuovere le aziende boicottaggio, come Hershey, che attualmente non hanno buone norme per l'acquisto di cioccolato senza schiavi. In realtà, la società è stata coinvolta con l'abuso del lavoro negli Stati Uniti, ma se abbastanza persone hanno boicottato Hershey, potrebbe avere un effetto ancora più devastante per gli agricoltori poveri. Piuttosto, siamo incoraggiati a fare pressione sulle aziende di conformarsi alle norme migliori e più equi.

E, naturalmente, l'acquisto da e sostenere le imprese che fanno vendere fiera del cioccolato del commercio è un ottimo modo per sostenere libera-slave, il cioccolato abbastanza ragionevoli. Ci sono un sacco di belle cioccolato ora disponibile sul mercato, che è allo stesso tempo fiera e delizioso.

Per me, quando compro cioccolato o cacao in polvere, io in genere cerco di comprare una, marchio del commercio equo attendibile. Ho anche ridurre il nostro consumo di cioccolato in modo che potessi comprare le marche più costose del commercio equo.

Per ulteriori informazioni su questo argomento, si può leggere quanto segue:

  • Informazioni sulla schiavitù nelle fattorie semi di cacao
  • Come agire
  • Per alcune opinioni divergenti sul cioccolato del commercio equo, leggere qui