Breve resoconto della storia del cioccolato

Il Tonalamatl, azteco Quetzalcoatl libro sacro che era incaricato di consegnare il seme di cacao al Toltechi; Egli insegnò loro come piantare, coltivare e farlo tostare. Dopo aver mostrato loro come mescolato con acqua per preparare il cioccolato, bevanda fredda ai sacerdoti e nobili. leggenda mezza, mezza verità, si dice che il popolo Toltechi furono i primi ad assaggiare il cioccolato, bevanda amara che ha usato essere addolcito con il miele.

Il viaggio per mare e la trasformazione del cioccolato

Theobroma cacao

Anche se la fonte originale della pianta del cacao (Theobroma cacao) è contestata, la maggior parte delle teorie suggeriscono che ha avuto origine in Mesoamerica. Anche se gli Aztechi reso popolare la bevanda nota come xocoatl, i Maya erano veri domatori della pianta ed è per questo che sono considerati i veri esperti in pre-ispanica in America. No menzogna che oltre a fare una bevanda con i semi tostati di cacao, i Maya impiegato pepite come valuta, documentato la storia che spesso accade come una leggenda vaga.

La trasformazione di cioccolato liquido preispanica era quello che oggi consumiamo tutto il mondo ha avuto inizio con l'arrivo del cacao in Spagna. Era il suo quarto viaggio in America quando Colombo (1502) ha avuto contatti con le città maya di Yucatan, è la prima volta un gusto europeo del cioccolato. Anche se si dice che Hernán Cortés è stato colui che consapevolmente introdotto il cioccolato in Europa, le prove storiche a Bernal Díaz del Castillo come il primo per documentare l'uso dei semi per godimento culinario. Nel XVII secolo, la Spagna aveva già diversi decenni di prendere liquidi "indiani" con lo zucchero e il latte, con conseguente in una bevanda più spessa e piacevole. In questo secolo, cominciarono a stampare libri di cucina sul tema, e la diffusione della bevanda raggiunge in tutta Europa. A questo termine di questa prima fase di uso diffuso in tutto il continente, il botanico Linneo assegnato nome e la classificazione nel 1753, battezzando Theobroma cacao, che si traduce in "cibo degli dei".

grandi cambiamenti

Dal suo arrivo in Spagna fino alla fine del XVIII secolo, il cioccolato era già popolare tra le classi superiori del paese e le nuove territori d'oltremare, ma questo secolo è cruciale per il cacao in quanto nel 1728 Joseph Storr Fry riesce a produrre industrialmente il cioccolato solido, che segna l'inizio di tutte le successive modifiche. L'invenzione, che non è popolare fino alla fine di quel secolo, ha portato più cacao è stato consumato, posizionando il seme come uno dei produttori di materie prime più ambiti e gli speculatori. Produrre una barretta di cioccolato solido ottenuto, inoltre, che il prodotto si allontanò dalle classi superiori e cominciò ad essere consumato da più persone. Perfezionare la tecnica è arrivato a metà del XIX secolo, anni in cui prima si mostravano cioccolatini di tutte le dimensioni, le texture, le miscele, sapori e ripieni.

1800, il secolo del cioccolato

Il XIX secolo è cruciale per il cioccolato. Da un lato, e le tecniche di solidificazione sopra menzionati rendono l'industrializzazione prodotto finale di modernizzazione e consumo di massa. D'altra parte, due fatti capita di finire per dare l'ultima grande spinta alla xocoatl primitiva: a causa della domanda globale, i paesi che prima erano produttori di cacao vedono l'opportunità di migliorare l'economia locale, e correre a crescere le piante; i casi più eclatanti sono quelli della Costa d'Avorio e Ghana, già nel ventesimo secolo i produttori riescono ad essere uno e due del mondo con una quota di mercato del 70%. Questa pluralizzazione permette i prezzi del cacao a diminuire e riesca ad ottenere il bar e le bevande più economiche. più varietà di sapori e qualità differenti che possono essere assegnati ad alcuni processi per prezzo e caratteristiche è anche raggiunto. Altro fatto significativo è l'invenzione della pralina (riempimento cioccolato) nel 1832, un anno che iniziare un nuovo modo di godere, presente e preparazione del cioccolato.

Il ventesimo secolo ed eccessi

Il cioccolato nel XX secolo ha subito modifiche di ogni genere. In un primo momento l'industria lottato prodotti di massa di media qualità, dove il cacao non era il protagonista del risultato finale; standardizzati marchi globali stabilirono cioccolato e pieni di sapori e noci dimenticare il sapore originale e primordiale di cacao. Fino alla fine del secolo, era che alcuni piccoli produttori e cioccolatieri cominciarono a fare bar ad alto contenuto di cacao, latte e poco zucchero. Ha cominciato a rivalutare l'origine del cacao, che è stato consumato e rinasce una nuova cultura del cioccolato in cui gli agricoltori responsabili, produttori d'amore con il prodotto ed i consumatori istruiti sono riusciti a condizione di cacao e cioccolato come una volta: il cibo degli dei .